Corriere della Sera: “Il pieno dell’auto elettrica si fa nel garage di casa, Start Cup a due Ingegneri”

Pubblicato il Pubblicato in Senza categoria

“Qualunque cosa si dica in giro, parole e idee possono cambiare il mondo”. Al netto della retorica, difficile essere in disaccordo col Professor Keating, l’attore Robin Williams in “L’attimo fuggente” che ispira i giovani alunni con le sue lezioni. La Start Cup Bergamo premia all’atto conclusivo della settima edizione il progetto DazePlug degli ingegneri Andrea Daminelli e Giacomo Zenoni. La loro startup è l’idea “green” di un dispositivo per l’automatizzazione del processo di ricarica delle auto elettriche. Andrea e Giacomo, classe 1990, amici da una vita, bergamaschi laureati in casa, all’Università di Bergamo sono “molto felici, perchè – dicono- crediamo tantissimo in questa nostra idea”. Vincono un periodo al Polo di innovazione tecnologica dell’Università di Cambridge. L’augurio, da parte del rettore Remo Morzenti Pellegrini è di un colore verde speranza, stesso colore, con variante ecologica, della viabilità elettrica abbracciata da DazePlug. Un’idea ambiziosa, giovane, vincente.

 

 

Richiamo in prima pagina per DazePlug

dsgsd

 

 

premiate-le-migliori-idee-per-il-futuro1-premio-assegnato-a-dazeplug_3881f99e-8b2b-11e6-bcad-ffff1b78e6c0_998_397_big_story_detail

premiate-le-migliori-idee-per-il-futuro1-premio-assegnato-a-dazeplug_c83129ce-8b31-11e6-bcad-ffff1b78e6c0_700_455_big_story_linked_ima

 

Articolo completo su Corriere della Sera, Giovedì 6 ottobre 2016, pagina 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *